mercoledì 29 giugno 2016

Perché non sono Belen Rodriguez

Non sono Belen Rodriguez.
A Facebook con un click ho dato l'onere di ricordarmelo quando il mio narcisismo riesce a cavalcare l'onda della bassa marea delle 7 del mattino in riva all'Adriatico a bordo di uno stuzzicadenti.
Dal mio "mi piace" sul suo profilo apprendo che:


- Non ha un pelo, dicasi uno stramaledettissimo pelo fuori posto.Nemmeno un ciglio, un baffetto, un bulbo pilifero rivoluzionario. Nulla. Ha una DEPILAZIONE DEFINITIVA TOTALE che le copre questa vita, quella passata e pure passato remoto, trapassato e futuro prossimo.
Io nel mio mi arrangio come posso: sono passata dalla lametta di papà a quella dei fratelli per finire a quella del marito. Blu con due lame e se mi va di lusso 3, con la striscia aloe verde tossico.

- Lei si abbronza già abbronzata, tutta abbronzata, con le ascelle abbronzate, lo spazio tra le dita dei piedi abbronzato, il dietro delle orecchie abbronzato e le froge del naso abbronzate ( e pure depilate).
Io prendo il sole a pezzi, a chiazze, a mazzi. Lo prendo in particolar modo in testa. Gli occhiali da vista mi fanno un effetto lente-sole-formicachebrucia sul naso e il contorno degli occhi resta bianco, vengo scambiata per la Pimpa da un bambino a riva e gli firmo il secchiello Altan.

-Lei va a rilassarsi ad
Ibiza. Per arrivarci prende un jet privato davanti a casa sua che atterra su uno yacht privato ormeggiato davanti a casa sua due. Le valige arrivano con un altro volo privato direttamente in armadio, disfatte.
Io vado ad Ibiza come vacanza premio dopo 10 anni di stipendio messo da parte, affitto un monolocale con altri 38 amici su Airbnb 43 mesi prima, volo con la ryanair, l'aereo ha il serbatoio in riserva, tenta un atterraggio di emergenza nel mediterraneo e con un canotto a remi arrivo a Eivissa sudata, ustionata (a pezzi) e con la ricrescita sotto le ascelle.

-Lei ha IL portamento. QUEL portamento.
Il portamento da figa irraggiungibile dove con figa irraggiungibile s'intende proprio una figa sospesa a 40 metri da terra grazie a tutti i poteri del Mago Silvan, e una mandria di facoceri sfiniti che tentano il salto con l'asta per ottenerla.
Tacco 12, ma pure 13, 14, 15 TOMBOLA!
Io ci ho provato ad avere quel portamento. Sembravo Vasco a S.Siro sulle note di Alba Chiara.

Tolgo il "mi piace".