venerdì 28 settembre 2012

Scuse credibili per fanculizzare i testimoni di Geova. LEZIONE 1

Sono le 9 del mattino,
praticamente l'alba per mio figlio duenne tirannico.
E' sveglio da solo 30 minuti e io so bene che la prima ora della giornata è tutta una richiesta-lamento-piantocontinuo.
Così mentre combattiamo con il dilemma amletico del kinder SI ciambella della mamma NO lui bisbiglia qualcosa e suona il citofono.
Il mio citofono non suona mai!
Non suona perché da quando mi sono trasferita non ho messo la targhetta con il nome\cognome\vitamorteemiracoli e perché tanto chi mi conosce sa oramai qual è, dunque mi risparmio la fatica e il rompimento di maroni delle persone che a sorpresa vengono a perlustrare la MIA casa non avendo una cacchio da fare nella loro misera esistenza.
Chiusa questa piccola divagazione dicevo:
che il mio citofono non suona per i su citati motivi e deduco quindi è certamente qualcuno che conosco o perlomeno mi conosce.
Invece guardo il video e non si vede nessuno.
Guardo meglio e si vede spuntare un piccolo ciuffo di capelli.
Presa dallo sconforto e ricordando di aver perso tutte le partite di IndovinaChi che un umano possa aver perso in una vita mi arrendo all'idea di alzare la cornetta:
Chi è?
Mio figlio intanto fa per sedersi e di scatto si rialza.
Signora buongiorno, sono MariaTeresa lei non mi conosce ma sono qui per porgerle delle domande...blablabla....
MAMMAAAAAAA al culo di Gio' c'è la cacca, puzza, è "sfocco"
...dell'esistenza del signore e della corruzione dell'animo nella società...
Circa 10 secondi di stordimento.
Il mio cervello sarà pur multitasking ma i testimoni di Geova hanno le ripercussioni di un trojan su un sistema Windows.
Mi scusi signora MariaTeresa, ma mio figlio mi ha già ammorbato l'esistenza mattutina con problemi quali "voglio il kinder non la totta tua" e in più dall'olezzo che arriva alle mie narici deduco si sia appena cagato addosso.
Signora MariaTeresa: Ahhh capisco, mi scusi è il momento sbagliato. Ma magari più tardi può trovare 10 minuti da dedicarci se non la disturba.
IO: No guardi, non solo mi disturba ma magari se potete Voi trovare il modo di non passare di qui per il resto di tutte le vite che vi restano da vivere sarebbe una cortesia.Grazie.


Delle volte la realtà è preferibile alla fantasia!