venerdì 3 febbraio 2012

Lo stupore della prima volta


La neve lascia quel sapore agrodolce, quella sensazione di felicità mista a malinconia.
Sarà che mi ricorda l'infanzia?L'adolescenza?
La neve mi ricorda delle cose che non vorrei dimenticare:
Mi ricorda il '93 quando una super nevicata invase
il mio paese di mare.La neve sul balcone era il paradiso, ne presi un po' e plasmai un pupazzo di neve grandezza Barbie, vestito da Barbie con gli occhiali da sole fucsia di Barbie.Lo misi nel congelatore per farlo sopravvivere.
Mi affezionai a dell'acqua ghiacciata pensandoci bene!
Mi ricorda che se la neve non arrivava al mare papà ci portava in montagna dai nonni, a pochi km da qui.L'abruzzo è questo: mari e monti!
Mio nonno, siciliano, amava la neve stranamente (o forse ricordo io così, perchè i grandi quando sei piccolo non ti dicono che la neve in verità non la sopportano!).Lui prendeva un bicchiere di vetro, di quelli sottili, usciva nella coltre bianca e ne catturava un po', davanti alla stufa quando era rientrato ci buttava dentro nel bicchiere lo sciroppo di amarene sott'alcool!Ricordo ancora il dolce e freddo che si attaccava alle labbra screpolate dal freddo!Ricordo il suo bicchiere mantenuto solo con le dita che gli rimanevano della mano!Pagherei ora per la saggezza delle sue parole che non si sentono più!
Mi ricorda la discesa di casa ghiacciata e  la busta nera della spazzatura che era abbastanza grande per tenere su me e mio fratello mentre scivolavamo per strada.Mi ricorda mia madre che mi ripeteva in maniera ostile che "fuori è freddo!!" e la mia testa le rispondeva "fuori è bello!!".
Mi ricordo che mio padre era complice della nostra eccitazione infantile, ci aiutava a costruire un igloo con la neve scivolata dal tetto di casa della nonna e ci scattava foto con una vecchia macchina fotografica che aveva un rumore piacevole e rassicurante!
Ora quelle foto sono la prova tangibile dei miei ricordi!
Ecco perché sta mattina mio figlio si sveglia va alla finestra e io "Click"!