lunedì 2 gennaio 2012

La stitichezza ai tempi del prezzemolo come l'amore ai tempi del colera.

Durante le feste, in una riunione tra amici di vecchia data, durante la cena salta fuori ( e non so come) il tema cacca.Non mi abbandona mai, soprattutto quando si mangia, è una sana abitudine che anima le mie giornate e anche i miei discorsi!
Comunque tornando a noi...non so come (o forse lo so ma non lo ricordo) sono arrivata al tema "il mio neonato e la stitichezza" e ho coinvolto e sconvolto i commensali presenti con racconti che hanno dell'horror intrinseco.
Ho raccontato di quella volta che ero alle prese con il T.Rex di pochi mesi e la sua malsana abitudine di fare bisognini primari solo dopo 7 (e preciso 7) giorni.
Piero Angela potrebbe descrivere la scena paragonando mio figlio ad un colibrì variopinto che cerca di
cacciare dal suo piccolo e costrittivo culetto pranzo e cena di un rinoceronte accumulatesi durante le feste natalizie, immaginate la scena e non descrivo altro...
Sono stata anche una mamma alquanto sadica in quanto mentre il piccolo piangeva amare lacrime e emetteva urla degne della scimmia urlatrice di Coiba mi dilettavo in riprese amatoriali col pensiero CHISSA' CHE RISATE QUANDO SARA' GRANDE E LO VEDRA'!
Credo fortemente che il video non mi tornerà per niente utile, al massimo mi beccherò un pugno in faccia del tutto meritato.
Comunque tornando a noi per la seconda volta...ero li che raccontavo tutto ciò e improvvisamente il mio cervello ha deciso di rendersi ridicolo all'inverosimile raccontando "quella del prezzemolo".
Molte mamme gia sanno, ma le mamme non sanno che i comuni mortali non sanno...
Non sanno che un comunissimo rimedio della nonna alla stitichezza del neonato è quella di utilizzare il prezzemolo come stimolante di pupù e non facendo mangiare questo al piccolo malcapitato ma utilizzandolo proprio come oggetto di stimolazione!
Ora se avete le idee confuse è normale.
Anche io quando mia suocera mi ha proposto il sistema ero alquanto interdetta ma mi sono ripetuta il solito TENTAR NON NUOCE e  armata di ciuffetto di prezzemolo, spogliato il cucciolo di T.Rex ho usato il mazzolino come un torturatore userebbe una piuma sulla pianta del piede del torturato!
Come una cretina ho tentato di solleticare l'ano di J. nella speranza che tutto ciò lo facesse scacazzare a GOGO...ma niente le istruzioni telefoniche (lo avevo detto che erano telefoniche le istruzioni?) non avevano dato nessun frutto.
Il rimedio della nonna aveva miseramente fallito!
Dopo il tentativo passarono giorni e giorni e il bollettino cacca era miseramente vuoto mentre il bollettino chiamate della suocera che chiede se tuo figlio ha cacato ogni santo istante era inversamente proporzionale...tanto fù che la mia amata suocera decise di soccorrermi precipitandosi a casa mia e mettendo in atto lei stessa la scena "RIMEDIO DELLA NONNA PARTE SECONDA: LA VENDETTA!"
Va sul balcone, estirpa l'intera pianta di prezzemolo, la inumidisce con l'olio dalla parte del gambo, spoglia MIO figlio e...
ecco cosa avevo sbagliatoooo...va usato il gambooo...oh mio diooo...oh miooo diooo..noooooooooo
Nei miei occhi c'è ancora la scena rallentata di tale scempio....mio figlio che viene miseramente denigrato, deriso per la vita, etichettato come "quelli dal prezzemolo nel culo"...
lei afferra il prezzemolo
alza le gambe del mio dolce T.R
e gli infila il gambo di questa stupida erbaccia su per il culo.

Ora fermiamoci un momento...
La faccia del miei amici era più o meno quella che avete voi mentre state leggendo.
Immaginate il mio trauma ogni qualvolta in un ristorante o in un qualsiasi posto mi viene servito un piatto con la classica spruzzatina di prezzemolo.Rifiuto psicologico.
Come caspita può venire in mente ad un umano una pratica così abominevole!?
Inoltre tutto ciò non servì ad un ca ca cacchio di niente.
Per altro i miei amici mi hanno fatto notare che probabilmente molti di noi(se non tutti) fanno parte dell'associazione anonima "Quelli dal prezzemolo in culo".

Sono X,
ho un passato morboso:
mia nonna ha ripetutamente violato il mio lato sbiancato oscuro 

con un gambo di prezzemolo,
e mia mamma non ha fatto nulla per evitarlo!

In conclusione:
suggerisco vivamente a tutte di recarsi in farmacia e comprare un bel lassativo.Almeno il nano non sarà 
traumatizzato a vita!


P.s: questo post è dedicato a voi miei adorati commensali!